Valore Italiano: l’Italia che compete ha nel DNA conoscenza e competenza

Il “Valore Italiano” è dato dalla sommatoria di conoscenze e competenze che il mondo riconosce alla nostra imprenditorialità. E proprio sul Valore Italiano è previsto un importante incontro venedì 21 settembre 2012 presso la sede dell’Unione Artigiani di Monza e Brianza con la visita del Ministro per l’Industria, l’Energia ed il Settore Minerario dell’Uruguay Roberto Kreimerman, a cui parteciperanno tra gli altri Marco Accornero, Segretario Generale Unione Artigiani Milano, Monza e Brianza, Simone Bentrovato, Responsabile Nazionale CLAAI “Scuola e Formazione”, Sergio Colella, Dirigente Scolastico, MIUR e Mario Pirolli, Valore Italiano “Artigiani e imprenditori come autori di materiali didattici in un quadro di formazione professionale tra Scuola, Università e Impresa”.

CERTIPASS, Ente Internazionale erogatore delle certificazioni informatiche EIPASS, plaude all’iniziativa ritenendo fondamentale rilanciare il “Valore Italiano” nel mondo. Secondo Domenico Pontrandolfo, Presidente CERTIPASS, “le competenze e conoscenze italiane sono sinonimo di qualità all’estero. Ogni iniziativa diretta alla valorizzazione delle nostre risorse ed orientata ad ottiche di rete con mercati esteri, rappresenta per gli imprenditori di qualità un’opportunità concreta. CERTIPASS negli ultimi anni ha perseguito una attenta politica di internazionalizzazione, che oggi ci vede presenti con Partners e distributori nei principali paesi europei ed extraeuropei, sul tema delle competenze digitali. L’Unione Artigiani di Monza e Brianza ha realizzato questo appuntamento che riteniamo molto interessante e che rappresenta un momento di ulteriore creazione non soltanto di opportunità commerciali tra Paesi, ma di creazione di valore conseguente allo scambio di know-how”.

CERTIPASS, attraverso tutti i suoi programmi di certificazione delle competenze digitali, è estremamente attenta ad ogni opportunità di partnership nazionale ed internazionale, volta alla diffusione della cultura e della conoscenza. L’Italia che compete nel mondo è rappresentata da tante piccole e medie realtà che quotidianamente confermano la qualità del made in Italy e la capacità innovativa che da sempre rappresenta il principale valore aggiunto del nostro sistema imprenditoriale.