Bando Personale ATA 2014 alle porte

Oltre 33mila assunzioni nella scuola, tra Docenti e Personale ATA, a partire dal prossimo mese di settembre. Dopo gli scoraggianti dati sulla disoccupazione in Italia, arriva finalmente una buona notizia.
Prevista a settembre la pubblicazione da parte del MIUR del bando Personale ATA 2014.

A tal ragione EIPASS promuove un corso online, finalizzato all’acquisizione della certificazione EIPASS Personale ATA, utile all’inclusione delle graduatorie relative al prossimo bando Personale ATA.

Un corso articolato in 5 moduli che prevede l’acquisizione di competenze digitali ma con un preciso taglio amministrativo: saranno perfezionate le competenze nell’ambito della gestione della PEC, dell’archiviazione dei dati e della sicurezza digitale. Competenze indispensabili alla gestione dell’amministrazione scolastica.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a prendere visione della pagina dedicata al “Corso + Certificazione EIPASS Personale ATA”. Clicca qui →


XXVII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

Siamo lieti di annunciare un’ interessante iniziativa intrapresa dall’Ei-Center “A.N.S.I. TO” in partenariato con EIPASS, per la XXVII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino in esposizione dall’8 al 12 maggio 2014.

La manifestazione, tra le più importanti a livello internazionale, vedrà la presenza del Miur – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministero della Difesa, Banca d’Italia e Croce Rossa italiana e sarà aperta dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo Dario Franceschini.

EIPASS sarà presente con “A.N.S.I. TO” presso lo stand n. 18 – padiglione 2 protagonista di numerosi incontri, presentazioni, workshop e momenti di formazione.

Nel corso della manifestazione sarà possibile approfondire i dettagli dei nuovi percorsi di certificazione targati EIPASS e i corsi online curati dal nostro Comitato Tecnico Scientifico. Di seguito indichiamo, inoltre, alcuni dei più significativi interventi della rassegna culturale “DI BENE…IN MEGLIO” curata dal nostro partner “A.N.S.I. TO” e nello specifico dalla Prof.ssa Claudia Pintus a cui va il nostro plauso per la lodevole iniziativa.

  • dott. Raffaele GUARINIELLO, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Torino,
  • dott.ssa Patrizia CAPUTO, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Torino,
  • medico chirurgo Roberto BIANCHI,
  • professoressa Claudia PINTUS, Docente di Lettere del Liceo Maria Ausiliatrice,
  • giornalista e scrittrice Giuliana COVELLA,
  • illustratrice Ilaria URBINATI,
  • professoressa Ave APPIANO dell’Università degli Studi di Torino,
  • professor Giulio LUGHI dell’Università degli Studi di Torino,
  • editori ABEditore, Antigone Edizioni, Cartman Edizioni, Genesi editrice, Miraggi, Macrolibrarsi, Spazio Creativo Edizioni.

Considerata l’importante valenza culturale dell’iniziativa vi invitiamo a partecipare e a segnalare eventuali manifestazioni sul vostro territorio di competenza scrivendo a comunicazione@eipass.com.

[social icon=”facebook” url=”https://www.facebook.com/media/set/?set=a.741369495915767.1073741867.102000366519353&type=3″] Guarda la galleria fotografica[br]su Facebook

[br]

Scuola: al via “Io scelgo, Io studio” campagna Miur per l’Orientamento. Carrozza: “Bisogna aiutare i ragazzi a scegliere presto e bene”

[responsive]IMG_21012014_175149[/responsive]

Al via “Io scelgo, Io studio”, la campagna del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per l’Orientamento. Una nota di indirizzo destinata alle scuole, uno spot tv, un sito dedicato aperto al contributo di istituzioni scolastiche e studenti, una task force di esperti a disposizione dei ragazzi: questi gli strumenti in campo per aiutare chi frequenta la scuola secondaria di I e II grado a fare la propria scelta per il futuro.
La campagna fa seguito ai contenuti del dl “L’istruzione riparte”, promosso dal ministro Maria Chiara Carrozza e convertito in legge in Parlamento, che prevede 6,6 milioni di euro sul capitolo Orientamento. Tema che torna ad essere affrontato in modo organico da parte del Miur. “Il futuro delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi dipende dalle loro scelte di oggi. – Spiega Carrozza – È per questo che l’orientamento deve svolgere un ruolo fondamentale all’interno dei percorsi scolastici, per aiutare gli studenti nelle loro decisioni, indicare la via migliore per seguire le proprie inclinazioni, e farlo presto, perché le sfide e la competizione che abbiamo di fronte sono ormai globali. Con le nostre indicazioni e l’investimento ad hoc previsto nel dl ‘L’Istruzione riparte’ vogliamo aiutare scuole e studenti a raggiungere l’obiettivo di scegliere presto e farlo bene”.

Il sito

Una “scatola” che raccoglie tutte le informazioni primarie necessarie agli studenti per conoscere i diversi percorsi di studio e le opzioni in campo: è il sito www.istruzione.it/orientamento. Una task force di esperti risponderà via e-mail alle domande dei ragazzi che, a partire dalla home page, potranno subito trovare, grazie ad una grafica semplificata, la sezione di loro interesse. Per gli 11-13enni la navigazione si snoda fra pagine dedicate a istituti professionali, tecnici, indirizzi liceali e formazione professionale regionale. Per chi va verso il diploma il sito mette a disposizione un test di orientamento messo a punto dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea e pagine di approfondimento su Alta formazione artistica e musicale, Università, Istituti tecnici superiori e mondo del lavoro. Nella sezione #iohoscelto personalità del mondo delle professioni, della scienza, dello spettacolo, racconteranno in brevi video rivolti ai ragazzi come hanno raggiunto i loro obiettivi. Tra i primi ‘orientatori’ che si sono messi a disposizione del Miur, la scrittrice Chiara Gamberale, l’astronauta Luca Parmitano, lo chef Bruno Barbieri, il regista e conduttore televisivo Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, volto di Mtv. Gli stessi ragazzi e le scuole potranno contribuire ad arricchire la comunità online degli orientatori raccontando le loro esperienze e buone pratiche attraverso video che saranno caricati sul canale YouTube del sito. Nella sezione ‘Collabora anche tu’ docenti e studenti potranno inviare le loro proposte per migliorare il sito. Attraverso il canale Twitter, @miurorienta, saranno promossi i contenuti del sito e sarà lanciato l’hashtag #iohoscelto per invitare la comunità web a raccontare la propria storia di orientamento e scelta di studio.

La nota di indirizzo per le scuole

Al rientro dalla pausa natalizia sarà inviata alle scuole una nota di indirizzo che indicherà a dirigenti e insegnanti come sviluppare le nuove politiche di orientamento scolastico in raccordo con il territorio, anche a seguito dei fondi stanziati e dei nuovi principi stabiliti dal dl “L’Istruzione riparte”. Un tutor dedicato all’orientamento in ogni istituzione scolastica, formazione dei docenti anche attraverso l’istituzione di Master specifici, creazione di un Wiki, un ipertesto pubblico, costruito on line e gestito da un gruppo di esperti in materia di orientamento aperto ai contributi della comunità professionale: sono alcune delle novità introdotte dalla nota di indirizzo. Sono previsti anche laboratori per l’acquisizione di competenze di orientamento al lavoro (Career management skills) con la presenza di imprenditori, strutture di supporto, reti e Centri interistituzionali che operino come MultiAgency di orientamento.

Lo spot

Uno spot dedicato, realizzato in collaborazione con Rai Scuola, solleciterà i ragazzi italiani ad informarsi per fare presto e bene la loro scelta per il percorso che segnerà il loro futuro. Lo spot sarà trasmesso dalla Rai nel mese di gennaio, dall’1 al 14 gennaio per 5 volte al giorno. A seguire sarà trasmesso anche dall’emittente Mtv.

Cosa prevede il dl “L’Istruzione riparte”

6,6 milioni per potenziare l’orientamento che dovrà essere effettuato nell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado e a partire già dal quarto anno della scuola secondaria di secondo. Le scuole dovranno inserire le loro proposte in merito sia nel Piano dell’offerta formativa che sul proprio sito.

Valore Italiano: l’Italia che compete ha nel DNA conoscenza e competenza

Il “Valore Italiano” è dato dalla sommatoria di conoscenze e competenze che il mondo riconosce alla nostra imprenditorialità. E proprio sul Valore Italiano è previsto un importante incontro venedì 21 settembre 2012 presso la sede dell’Unione Artigiani di Monza e Brianza con la visita del Ministro per l’Industria, l’Energia ed il Settore Minerario dell’Uruguay Roberto Kreimerman, a cui parteciperanno tra gli altri Marco Accornero, Segretario Generale Unione Artigiani Milano, Monza e Brianza, Simone Bentrovato, Responsabile Nazionale CLAAI “Scuola e Formazione”, Sergio Colella, Dirigente Scolastico, MIUR e Mario Pirolli, Valore Italiano “Artigiani e imprenditori come autori di materiali didattici in un quadro di formazione professionale tra Scuola, Università e Impresa”.

Continue reading