IIPASS: in Uruguay la certificazione delle competenze digitale è Made in Italy

La certificazione delle competenze digitali in Sud America sarà Made in Italy: è infatti ufficiale la presentazione delle certificazioni informatiche IIPASS, martedì 6 novembre presso l’Aula Magna della Scuola Italiana di Montevideo. In una grande manifestazione, per il quale è prevista la presenza delle più alte cariche nazionali, il Presidente di CERTIPASS, Domenico Pontrandolfo, accrediterà proprio la Scuola Italiana di Montevideo , inaugurando dunque il primo II-Center del Sud America.

Ricchissimo il parterre delle autorità presenti alla manifestazione tra cui  Oscar Gomez   (Sottosegretario al Ministero per l’Educazione e la Cultura Uruguay), Gerardo Agresta (Direzione Innovazione, Ministero per l’Educazione e la Cultura Uruguay), Jose Amorin (Senatore Commissione per l’Educazione e la Cultura Uruguay) , Luis Alberto Heber (Senatore),  Gonzalo Halty (Comune Di Montevideo), Lic Daniel Jacinto (Consigliere  Ente Codicen) ,  Ana Maria Loly (Insp. Lengua Italiana  Ente  Anep –Codicen),  Walter Banchero (Presidente Asociacion De Entidades De Capacitacion Informatica), Edith Moraes (Direttrice Consejo De Formacion En Educacion), Massimo  Legeri (Ambasciatore Italiano in Uruguay),  Manuel Ascher (Presidente Camera di Commercio Italiana in Uruguay), Gerardo Fernandez (Segretario Generale Camera di Commercio Italiana in Uruguay), Ady Marrero (Direttrice Academica Alianza Uruguay –Estados Unidos),  Julio Sanguineti (Direttore Generale Universia Santander), Daniel Jensi  (Universidad De La Empresa), Juan Jose Zingaro (Universidad De La Empresa)

“Siamo molto soddisfatti – dichiara Domenico Pontrandolfo, Presidente di CERTIPASS – del grande interesse che le certificazione EIPASS hanno riscosso negli ultimi mesi nel mondo.  Oggi presentiamo IIPASS, compiendo un ulteriore passo storico per la nostra realtà. Tutto ciò è il frutto di un lavoro quotidiano, improntato sulla ricerca della qualità e sulla costante attenzione nei confronti delle richieste del mercato.  L’Uruguay è un Paese in grande sviluppo. Le autorità dimostrano lungimiranza ed attenzione per la cultura digitale. Con queste premesse sarà sicuramente agevolato un percorso che vedrà giovani e docenti certificare le proprie competenze informatiche, dimostrando così di possedere quei requisiti che il mercato del lavoro e della conoscenza ritengono oggi prioritari”.

L’incontro organizzato con il supporto della Camera di Commercio Italiana in Uruguay e dell’Associazione per il Commercio Italo Uruguaiana,  si annuncia come uno degli eventi più importanti nel settore della cultura digitale, in virtù del coinvolgimento di Governo, Università, Enti Locali e realtà internazionali.