EIPASS e “Staffetta Creativa” al Salone internazionale del libro 2013

[responsive]salone_libro[/responsive]

Dal 16 al 20 maggio prossimo si terrà la 26ma edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Dopo il boom di visitatori registrati l’anno scorso (circa 318.000 presenze), l’organizzazione ha confermato, anche per quest’anno, l’appuntamento con le Scuole che, da tutta Italia, hanno partecipato alla Staffetta di scrittura creativa, promossa da Bimed (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo) con il fondamentale supporto tecnico di CERTIPASS. Il video che segue illustra le giornate vissute l’anno scorso, quando furono premiati più di 1800 studenti. Quest’anno si farà ancora meglio.

La “creatività” protagonista dell’edizione 2013

In un momento di profonda crisi di sistema, si impone un ripensamento radicale che investa il modo di produrre, i patti sociali, la ricerca, la letteratura e le arti.

Dove corrono oggi le frontiere dell’innovazione? In quali modi rileggere e utilizzare il patrimonio della tradizione? Se ogni generazione è chiamata a scegliere i suoi classici, che cosa chiediamo a un classico, oggi? Quella che è urgente ripensare è proprio una cultura del progetto che sappia darsi programmi incisivi, mirati sul medio e lungo periodo, sollevando lo sguardo dalle angustie di un piccolo cabotaggio limitato al presente.
Oggi più che mai, la creatività deve nascere non da un impulso casuale e disordinato, ma da un metodo rigoroso, da una conoscenza approfondita dei linguaggi e delle tecniche.

I cinque giorni del Lingotto hanno l’ambizione di diventare una sorta di laboratorio in cui sottoporre a verifica situazioni, tendenze, occasioni, potenzialità, ostacoli e difficoltà, offrendo soprattutto ai giovani indicazioni concrete sul come fare, ma anche sul dove e quando fare.
A scenari sempre più dominati dalla virtualità e dalla smaterializzazione degli oggetti si accompagna un ritorno a un patrimonio di tradizioni e pratiche che sembrava dimenticato, quali la creatività manuale, l’artigianato, le arti applicate.
La cultura deve tornare ad essere un motore di sviluppo: si impone una riflessione complessiva che metta al centro la persona, con i suoi bisogni, la sua formazione e la sua capacità di partecipare alla vita sociale e di relazione, per vivere bene e contribuire, quindi, al benessere della sua comunità. CERTIPASS promuove e certifica le competenze digitali necessarie per utilizzare in modo corretto e “sociale” il computer ed internet: sono strumenti oramai indispensabili per imparare, conoscere, sapere perché “l’innovazione è cultura prima che procedimento tecnologico”.

http://www.salonelibro.it/