500 borse di studio gratuite per Docenti di Scuole di ogni ordine e grado

[one_fourth][responsive]img_presidente[/responsive] [/one_fourth][three_fourth_last]
L’ultimo Rapporto OCSE-TALIS 2013 lascia emergere i bisogni, o forse sarebbe meglio dire le emergenze, dell’attuale sistema scolastico italiano. Noi cogliamo la sfida, offrendo ai Docenti delle Scuole di ogni ordine e grado l’opportunità di accedere a 500 borse di studio gratuite per un valore di 150mila euro.
[/three_fourth_last]

Il Presidente CERTIPASS Domenico Pontrandolfo ha fortemente voluto questo ambizioso progetto, con l’intento di contribuire concretamente all’alfabetizzazione informatica delle istituzioni scolastiche.

E si parte proprio dai Docenti, protagonisti indiscussi di una rivoluzione che ha trasformato la didattica tradizionale di tipo trasmissivo, in una didattica di tipo collaborativo, inclusivo ed esperienziale, resa possibile dall’introduzione di Internet e delle nuove tecnologie che hanno irreversibilmente modificato la modalità di apprendimento.

I dati emersi evidenziano inoltre la volontà degli insegnanti di impiegare pratiche didattiche “attive” e interdisciplinari, che coinvolgano e rendano protagonisti gli allievi, richiedendo interventi a favore della propria formazione, in particolare nell’ambito delle nuove tecnologie, che in ragione del loro incessante e rapido sviluppo, richiedono un aggiornamento continuo.

A fronte di tutto ciò nasce il Progetto “500 borse di studio gratuite IET– formazione ed iscrizione al Registro Internazionale dei Formatori della didattica innovativa” con la primaria finalità di sostenere e promuovere il know how necessario per progettare per competenze, organizzare e gestire iter formativi ed educativi, supportati dal web e dalle nuove tecnologie, secondo i fondamentali principi della didattica multimediale avanzata. Inoltre, EIPASS offre la possibilità di far parte di un network che stimola lo scambio di esperienze e la creazione di materiali utili ad approfondire le tematiche di maggiore attualità.

In conclusione, cogliendo quanto anticipato dal MIUR nei giorni scorsi per cui – “Chi vorrà guadagnare di più dovrà lavorare di più ed assumersi incarichi di responsabilità” – saranno, come anticipato da OrizzonteScuola.it, premiate le competenze specifiche, a partire da attività specializzate con particolare attenzione per l’ambito informatico.

Crediamo fortemente che questa sia una reale opportunità di formazione e aggiornamento per gli insegnanti italiani che coglieranno questa occasione riflettendone i benefici su tutti gli studenti; perché non dimentichiamoci che investire nella scuola significa prima di tutto investire nella formazione e nell’ aggiornamento delle risorse umane: dirigenti, docenti, studenti, personale amministrativo e non.

Per saperne di più →